Aprea
Giuseppe Aprea:
Scena rustica

Giuseppe Aprea potrebbe ben definirsi figlio d’arte, avendo ereditato dal padre l’amore per il "presepio": amore che ha accresciuto negli anni, affinando le capacità tecniche favorite, peraltro, da innate inclinazioni artistiche e supportandole con una profonda cultura presepiale e della tradizione napoletana, grazie anche ad un suo impiego trentennale nella Biblioteca Nazionale di Napoli.
La sua esercitata attitudine allo studio ed alla ricerca, indirizzata principalmente sull’arte presepiale del Settecento, lo hanno spinto, da vari decenni, ad ideare scenografie, a modellare con la creta e poi anche con la cera i pastori e gli accessori per i suoi presepi.
La tenace perseveranza ha fatto di lui un versatile ideatore di scene presepiali e di interi presepi, felici nell’ideazione e curati negli abbigliamenti e nei più minuti accessori, come quello realizzato ed esposto ogni anno dalle Ferrovie dello Stato nell’atrio della Stazione Centrale di Napoli, portato a termine insieme con l’amico Bruno Rosolino.
E’ presente da molti anni nell’Associazione Italiana "Amici del Presepio" della Sezione di Napoli, partecipando a mostre e congresi in Italia ed all’estero.

(Prof. Enrico Pari)

 

Torna indietro Immagine XL Immagine XXL Prossimo espositore
  Immagine JPEG - 640x976 - 333 Kb Immagine JPEG - 1167x1780 - 1,1 Mb